A thousand reflections

Osservatorio della politica desenzanese 2.0



Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate: ultima modifica: 20.07.14

Trovo particolarmente interessante osservare che cosa sta succedendo nella mia piccola città (Desenzano del Garda) in merito alle attività che i partiti e alcune associazioni stanno svolgendo su Facebook.  Ci sono dei fenomeni interessanti: possiamo vedere in alcuni casi come, a livello locale, si possano ritrovare alcune dinamiche presenti a livello nazionale.

I Soggetti dell’analisi

Al momento ho analizzato tre pagine e un gruppo: seguo più o meno tutti e quattro dal momento della loro fondazione.Ho preparato un google doc dove potete trovare i dati usati (o buona parte di essi): a seconda dei dati forniti da Facebook sono stati inseriti i fondatori e le relative descrizioni. Questo è solamente una prima analisi, potremmo dire una bozza: se ne potrebbero fare diverse e molto più approfondite (avendo tempo e risorse).

A Desenzano al momento abbiamo

  • Viva Desenzano – pagina aperta da Alessandro Bigi – “Pagina dedicata a tutti coloro che amano Desenzano e la vorrebbero vedere migliore.Mandateci problemi, dubbi e suggerimenti. Cercheremo di rigirarli alle autorità competenti e vi terremo informati delle risposte. Pubblicamente e con trasparenza.” – “Noi Parliamo al Condicente. Questa pagina è un canale di comunicazione e ha lo scopo di dare voce ai cittadini nei confronti della pubblica amministrazione e delle istituzioni.” – Creata il 8-12-2013
  • Ricostruiamo Desenzano  pagina – “In questo momento di grave crisi economica e istituzionale ,un gruppo di cittadini Desenzanesi ha deciso di unirsi per dare il proprio contributo alla rinascita di un vero progetto politico moderato di tutta l’area di centro-destra di Desenzano. Troppe inutili divisioni hanno, reso questa area politica , maggioritaria nel Paese , minoritaria in Consiglio Comunale, facendo si che Desenzano sia amministrata da una giunta incapace di ascoltare i bisogni e le istanze dei cittadini. Proponiamo un tavolo di lavoro che unisca tutti i moderati per preparare in largo anticipo i futuri amministratori della cosa pubblica desenzanese ,che dovranno poi essere scelti non più dalle segreterie dei partiti a livello provinciale o regionale ma sul territorio ,con le elezioni primarie dei candidati , in primis del candidato sindaco” – Creata il 7-3-2014
  • PD Desenzano – pagina (ex-profilo) – “La pagina del Circolo del Partito Democratico di Desenzano” – Creata il 12-1-2010
  • Meetup Del Garda – gruppo aperto da Riccardo Forester Polver – “Gruppo dedicato a chi condivide le battaglie di Grillo, a chi non si riconosce più nella politica contemporanea e a chi vorrebbe fare una rivoluzione pacifica per cercare di salvare questo nostro povero paese martoriato. http://www.meetup.com/Meetup-Amici-di-Beppe-Grillo-del-Garda/ http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/desenzanodelgarda/ http://www.desenzano5stelle.it”

Già con queste prime informazioni possiamo derivare alcune considerazioni interessanti:

  • abbiamo alcune pagine con dichiarato intento politico (PD Desenzano, Ricostruiamo Desenzano, Meetup Del Garda) e altre invece in cui non è presente (Viva Desenzano)
  • Ricostruiamo Desenzano esprime una volontà di interazione con gli elettori in preparazione delle future elezioni e un modello partecipativo (Proponiamo un tavolo di lavoro che unisca tutti i moderati per preparare in largo anticipo i futuri amministratori della cosa pubblica desenzanese ,che dovranno poi essere scelti non più dalle segreterie dei partiti a livello provinciale o regionale ma sul territorio ,con le elezioni primarie dei candidati , in primis del candidato sindaco)
  • Viva Desenzano si definisce come un collettore dei problemi per poi inoltrarli (Mandateci problemi, dubbi e suggerimenti. Cercheremo di rigirarli )
  • Il PD è il PD, non dice molto di più di quanto non sia evidente. Oltretutto è appena stato trasformata in pagina il vecchio profilo.

Vanity Metrics

Pur non essendo una metrica interessante è comunque opportuno riportare il numero dei fan (o membri del gruppo, in questo caso considero i due valori alla pari) di ciascuna entità qui presa in considerazione: al momento c’è in testa Viva Desenzano con 4.487 fan, seguito da PD Desenzano con 990, Ricostruiamo Desenzano con 783 e alla fine, con 589, i Meetup Del Garda.

metriche vanità desenzano

Anche qui i numeri di possono dare alcune informazioni interessanti: la pagina non apertamente politica e che vuole dare voce ai problemi della città stacca notevolmente i partiti politici. La causa di questo potrebbe essere un malcontento generalizzato di una fascia della popolazione, l’apparente distacco dai partiti, un lavoro su Facebook che dura da più tempo (PD Desenzano, pur essendo una pagina, fino ad alcuni giorni fa era un profilo, fatto che oltre ad essere in violazione dei TOS può aver incisivo negativamente sulle performance.

In futuro si dovrebbero vedere le evoluzioni con wildfireapp

Per quanto riguarda le età medie (disponibili per le sole pagine) abbiamo:

  • Viva Desenzano – 35-44
  • Ricostruiamo Desenzano – 35-44
  • PD Desenzano – 18-34

A quanto pare è il PD ad avere il pubblico più giovane:  di seguito i dati sulle crescite fornite dalle pagine.

crescita viva desenzano

crescita viva desenzano

crescita pd desenzano

crescita pd desenzano

crescita ricostruiamo desenzano

crescita ricostruiamo desenzano

Analisi linguistiche

Dove possibile ho recuperato gli ultimi 250 messaggi scritti dalla pagina/gruppo: per Ricostruiamo Desenzano non è stato possibile (pagina appena creata) e più o meno anche per PD Desenzano (molti update sono andati persi nel processo di cambio da profilo a pagina.

wordle ricostruiamo desenzano

wordle ricostruiamo desenzano

wordle pd desenzano

wordle pd desenzano

wordle viva desenzano

wordle viva desenzano

Wordle M5s Desenzano

Wordle M5s Desenzano

Anche in questo caso possiamo vedere alcuni elementi interessanti (purtroppo il fatto che alcune pagine siano giovani non consente di fare analisi più dettagliate):

  • Il tema centrale è Desenzano (ovviamente) ma non ci sono altri elementi che tornino in maniera tanto ricorrente quanto il nome della città (forse Sindaco nel wordle di Viva Desenzano)
  • Il PD non sembra molto interessato al dialogo o all’ascolto (i contenuti sembra unidirezionali)
  • Ricostruiamo Desenzano è si occupa di fare opposizione
  • Nel wordle di Viva Desenzano si possono osservare alcuni temi ricorrenti (i vari problemi sentiti dai cittadini) e la presenza interazione (il termine “riceviamo”)

SNA delle pagine

Tramite gephi ho analizzato anche le discussioni e le interazioni presenti sulle pagine per capire meglio quali fossero gli elementi di maggiore interesse.

Questa analisi però ha senso solamente per la pagina di Viva Desenzano. Negli altri casi infatti l’età giovane delle pagine non permette di avere dei dati a mio avviso interessanti: vedremo tra un anno se ci saranno delle novità. In generale si potrebbero fare diverse analisi da questo punto di vista

  • i temi che suscitano le discussioni maggiori
  • argomenti ricorrenti
  • utenti più attivi
  • utenti attivi sulle varie pagine

SNA viva desenzano

I pallozzi in rosso e giallo scuro sono le discussioni con la partecipazione maggiore

  • una foto che incita gli immigrati a pagare il biglietto in dialetto bresciano
  • un ringraziamento ai fan per aver raggiunto il traguardo dei 4.202
  • critiche all’operato del sindaco in merito ad alcune scelte che hanno un impatto negativo sul turismo
  • critiche alla gestione dei rifiuti
  • critiche sulla negazione di uno spazio ad un’associazione

Insomma, l’amministratore di una città oggi avrebbe tutti gli strumenti per analizzare e studiare la città, rispondere alle domande e interagire con i cittadini.

Considerazioni finali

Da quanto sto vedendo online  a livello locale ci sono alcuni elementi interessanti (e che emergono in parte anche dai dati che ho raccolto)

  • C’è molta autoreferenzialità: ci si parla un po’ addosso e nella maggior parte dei casi si parla solo ai propri elettori (scompare il concetto di “cittadini”). Questo vale soprattutto per PD, Ricostruiamo e Meetup (al momento Viva Desenzano non è un partito o una lista civica)
  • Si urla tanto e si propone poco: ci sono molti megafoni, molte persone che parlano dei problemi, nessuno che però racconta quali potrebbero essere delle soluzioni (concrete e praticabili). Per me questo è evidente soprattutto in Viva Desenzano 1, Meetup e Ricostruiamo.
  • Il PD è unidirezionale: parla ma non ascolta (fatto a mio avviso particolarmente grave dato che è il partito che ha vinto nel 2012 2). Piaccia o meno la cittadinanza oggi richiede una maggior interazione, trasparenza e dialogo: questo deve essere gestito (e non solo in periodo elettorale)
  • Tanti parlano, pochi conoscono, meno studiano:  le varie pagine sono caratterizzate da molta supponenza (c’è chi parla di democrazia diretta, chi parla di concorrenza sleale del PD, chi parla di strumenti online… insomma c’è n’è di ogni). C’è chi ha aperto profili al posto di pagine, chi non modera, chi modera in maniera discrezionale… la gestione dei mezzi è tutto fuorché ottimale.
  • La strategia è prossima allo 0: con gli strumenti che sono oggi a disposizione è possibile capire quali sono i problemi, anticipare le critiche, gestire le crisi. Tutto questo andrebbe fatto durante tutto il mandato: se Viva Desenzano è solo un canale di grida (attenzione: se molte persone dicono che il problema “esiste” indipendentemente o meno dal fatto che sia vero deve essere gestito. Oltretutto molte delle critiche mosse a mio avviso sono più che giustificate). Ovviamente è sempre possibile ignorare i problemi, aspettare che crescano e poi dare la colpa al destino avverso.

Si può (e si dovrebbe) fare politica su Facebook: per farlo però devi sapere come fare, come leggere, come ascoltare. Cose che al momento dell’analisi non sono state rilevate.

 

Featured image: Photo by dachalan – http://flic.kr/p/BhsDy

Note:

  1. Disclaimer: sono stato bannato per aver fatto domande e aver criticato alcuni degli slogan urlati. Per cui sono critico verso la pagina che parla di confronto e banna chi ha idee diverse
  2. Scondo disclaimer: sono un elettore del PD e di conseguenza sono particolarmente critico con il PD
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply